Museo di Santa Giulia


Un viaggio dalla preistoria ad oggi

Il Museo di Santa Giulia, unico nel suo genere in Italia e in Europa, allestito in un complesso monastico di origine longobarda, consente un viaggio attraverso la storia e l’arte della città di Brescia dall’età preistorica a oggi.

Il complesso monastico è un intreccio visibile di varie epoche, edificato su un’area già occupata in età romana da importanti Domus, comprende la basilica longobarda di San Salvatore e la sua cripta, l’oratorio romanico di Santa Maria in Solario, il Coro delle Monache, la cinquecentesca chiesa di Santa Giulia e i chiostri.

La collezione di Santa Giulia racchiude circa undicimila pezzi tra reperti celtici, elmi, falere, ritratti e bronzi romani, testimonianze longobarde, corredi funerari, mosaici e affreschi.

La Vittoria Alata, simbolo per eccellenza della città, è conservato all’interno del Museo, ed è solo una delle tante sorprese di Santa Giulia.

Durante il periodo di ristrutturazione della Pinacoteca Tosio Martinengo il Museo di Santa Giulia ne ospita la collezione permanente. “Per una nuova Pinacoteca: omaggio ai grandi donatori” è un percorso espositivo dedicato ai grandi collezionisti che hanno reso possibile la nascita della Pinacoteca di Brescia, in attesa della riapertura prevista entro la fine del 2017.

Orari di apertura

  • dal 1 ottobre al 15 giugno

         da martedì a domenica ore 9.30-17.30 (chiusura biglietteria ore 16.30)       

  • dal 16 giugno al 30 settembre

         da martedì a domenica ore 10.30-19.00 (chiusura biglietteria ore 18.00)

Biglietteria

  • Intero € 10,00

  • Ridotto € 7,50 (gruppi da 10 a 30 persone e convenzioni)

  • Ridotto € 5,50 (dai 14 ai 18 anni e sopra i 65 anni, studenti università e accademie)

  • Ridotto € 3,00 (scuole e dai 6 ai 13 anni e gruppi di minimo 10 studenti universitari) 

Per maggiori informazioni visita il sito http://www.bresciamusei.com/


Rispondi

Un commento su “Museo di Santa Giulia